Lettori fissi

venerdì 2 maggio 2014

La lasagna napoletana.

Lo sapete, vado molto fiera della mia italianità (non che non mi innervosisca a iosa di fronte a certe defaillances tipiche del nostro bel paese, intendiamoci), ma affermo senza ombra di dubbio che la cucina italiana sia assolutamente la migliore al mondo.
Abbiamo una tale varietà e ricchezza di piatti
Uno dei piatti forti della cucina italiana, si sa, è la lasagna.

Ma sappiamo anche ogni regione (e talvolta anche all’interno di esse, nelle singole province) ha la sua ricetta ed io oggi voglio presentarvi la ricetta della lasagna napoletana, precisandovi anche che, alla fine, ogni famiglia ha la sua ricetta, che si tramanda di madre in figlia, magari con quei piccoli cambiamenti che possano adattare la ricetta ai gusti propri (o del consorte che magari era abituato alla lasagna della propria mamma).
Allora, in parole povere, vi presento la ricetta della lasagna come più o meno me l’ha insegnata la mamma :-)

Allora iniziamo, passo per passo...le dosi dipenderanno naturalmente da quanti sono i commensali, io vi propongo una porzione abbondante per 4 persone.
Cominciamo con il preparare un ragù semplice, usando:
  • una bottiglia di passata di pomodoro (o anche più, de gustibus, ma che sia di ottima qualità, delicata, vellutata, non molto densa),
  • carne macinata e (se lo gradite), salsiccia spellata e sbriciolata (io ho usato un hamburger di maiale e una salsiccia)
  • sale e pepe verde in grani (io ho usato Tec-Al in salamoia)
  • olio extra vergine di oliva di ottima qualità…
Nello specifico io ho usato Terre d’Olivi ConTatto, un olio  di eccellente qualità, ideale per il condimento di ogni cibo sia crudo che cotto.

Terre d’Olivi è un’azienda giovane, ma tiene molto alle tradizioni nella lavorazione delle olive.
Il suo olio quindi è prodotto in modo innovativo ma senza perdere di vista usi e tradizioni antiche nella lavorazione, come la raccolta fatta esclusivamente a mano, mentre l’estrazione dell’olio viene eseguita a freddo per esaltarne la purezza.

Le varietà delle olive utilizzate per l’olio ConTatto sono: Leccino, Frantoio, Canino, dal quale deriva un olio eccellente sia per lavorazione che per zona geografica, la Maremma Toscana, per la precisione tra Pitigliano e Sovana (che è uno dei Borghi più belli d’Italia)
Tra l’altro l’olio ConTatto ha vinto il premio come I classificato nella XIX edizione Olivo della Strega, Olio fruttato Leggero.

Ma torniamo alla nostra ricetta…
Mentre il ragù “pippea” (ovvero sobbolle a fuoco basso), prepariamo le polpettine con:
  • Carne macinata (meglio se di maiale) 150 gr.
  • un panino (non troppo piccolo)
  • un uovo
  • sale e pepe
  • formaggio grattugiato
  • pangrattato (solo se serve) q.b.

Polpette
Mettiamo a mollo il panino per il tempo necessario (dipenderà dal tipo di pane) e solo quando avrà perfettamente assorbito il liquido (e quindi si sarà ammorbidito bene), strizziamo accuratamente e poi riponiamo in una terrina e impastiamo con le mani per ammorbidire ulteriormente e far amalgamare mollica e crosta (se fosse pane dalla crosta troppo consistente, eventualmente eliminiamola).
Mettiamo nella stessa terrina tutti gli altri ingredienti, meno il pangrattato che aggiungeremo alla fine solo se avremo la sensazione che l’impasto finale sia troppo morbido (nel mio caso l’ho messo, l’uovo era bello grande).
Impastiamo insieme tutti gli ingredienti fino a ottenere un impasto uniforme, poi formiamo delle palline piccole, poco più grandi di una nocciola.


A questo punto avete due scelte: friggerle come da tradizione, oppure ungere una teglia e cuocerle in versione light al forno (io, come vedete, ho scelto quest’opzione).
Mentre le polpettine si cuociono (in forno a 200° circa, finchè non saranno dorate, ma non bruciacchiate), prepariamo il ripieno della lasagna con:
  • Ricotta 500 gr.
  • mozzarella 250 gr.
  • molto formaggio grattugiato (grana o parmigiano)
  • un pizzico di pepe, se gradito
  • A scelta 200 gr. di panna o salsa bechamel


Io ho usato la panna perchè mio marito non ama la bechamel, ma se voi invece la preferite, fatela in casa, è semplice: bastano 125-150 ml di latte, un cucchiaio abbondante di farina, un pizzico di sale, formaggio grattugiato e una noce di burro. 


Mescoliamo in una terrina la ricotta con un bel po’ di formaggio e la panna/bechamel (niente sale aggiuntivo, è sufficiente il formaggio per insaporire il composto) e tagliamo a parte la mozzarella a dadini, mentre grattugiamo ulteriore formaggio da aggiungere allo strato finale.
A questo punto abbiamo tutto il necessario, quindi…

Prendiamo una teglia e “rivestiamola” di sugo, su cui adagiamo le prime sfoglie di lasagna (secche o fresche, a seconda di quelle che amate o avete a disposizione, purchè ALL’UOVO!). 
Se usate quelle secche, come ho fatto io in questa occasione, noterete che farete un po’ di fatica ad adattarle alla teglia quindi vanno rotte qua e là perchè lo strato sia uniforme...dopo la cottura non ci farete neanche caso.
Sullo strato di pasta mettete (anzi spamate) il composto di ricotta, poi aggiungete delle polpettine e la mozzarella, infine qualche mestolata di ragù, poi ricoprite con un altro strato di pasta.

Continuiamo così, strato per strato fino a raggiungere il bordo della teglia (o anche fino a che non finiscono gli ingredienti).

Sull’ultimo strato, metteremo solo il ragù e tanto formaggio grattugiato, che formerà la tipica crosticina.
Mettiamo in forno caldo a 200-220° per almeno 20 minuti (anche 30 minuti, dipende dal forno e dalla pasta che userete).

Quando vedrete una bella crosticina dorata, sfornate e lasciate assestare fuori dal forno per alcuni minuti prima di servire a tavola o vi “scapperà” tutto il ripieno appena taglierete le porzioni.

Il risultato? Questo che vedete...



















Non so se voi lo trovate bello, io al massimo posso garantire che fosse buono :-)

56 commenti:

  1. *_* Davvero tanto golosa la versione partenopea della lasagna! Conosco bene.. ho avuto il piacere di essere ospite ad un pranzo festivo da amici tuoi conterranei e hanno proposto la lasagna tipica.. non ne è avanzata una briciola! La tua ha un aspetto così invitante. Giuro che ho l'acquolina!

    RispondiElimina
  2. Ma quanta bontà che vedono i miei occhi..e si ogni regione a i suoi piatti tradizionali..io infatti al faccio un po' differente dalla tua versione ma ti giuro che la tua è di gran lunga piu' gustosa e piu' ricca...deve essere proprio qiualcosa di eccezionale..e anche se sono solo le quattro e mezza del pomeriggio una bella porzione me la mangerei molto volentieri!!!

    RispondiElimina
  3. Ciao carissima..sai io sono di Roma e la nostra lasagna è meno ricca della vostra ..ma la conosco molto bene perchè ho dei carissimi amici a Napoli e ogni volta che vado a trovarli la prima cosa che gli dico è di farmi trovare la lasagna..è qualcosa di buonissimo, ricca, gustosa e assolutamente prelibata..e anche se riuscissi a rifarla sono sisura che non mi verrebbe bene come l'hai fatta tu...!!!

    RispondiElimina
  4. che meraviglia questa lasagna napoletana!!!! bella ricca di ingredienti e di sapori....chissà che buona!!!!! prendo nota di tutti i passaggi e provo a farla domenica!

    RispondiElimina
  5. Da napoletana condivido la bontà di queste lasagne, con questo tempo incerto sono da fare.

    RispondiElimina
  6. anche io preparo spesso questa bontà, e come te metto le polpette dentro ed il sapore è super, non conoscevo l'olio che hai usato, mi incuriosisce tanto

    RispondiElimina
  7. e' vero le polpette...mia suocera la faceva tutte le domeniche .quanti ricordi.bravissima!!!!

    RispondiElimina
  8. Ho avuto la fortuna di soggiornare a Napoli per quasi un mese per merito del lavoro, e ne ho assaggiate di prelibatezze. Ma la lasagna con le polpettine... Santo cielo che goduria per il palato!! Ora che conosco il procedimento proverò a farle anche io perchè davvero meritano, ma credo che non raggiungerò mai la bontà di quelle originali e neanche di queste preparate da te.

    RispondiElimina
  9. questa goduria me la cucinava sempre mia cugina che si è sposata con un napoletano. Mi hai fatto venire voglia di riassaggiarla. quasi quasi chiedo a mia moglie di farmela

    RispondiElimina
  10. Mamma mia che spettacolooooooooooo! Io ho mangiato la pasta al forno con le polpettine a casa di una famiglia salernitana...inutile dire che erano unicheee!

    RispondiElimina
  11. Ho una vera passione per le lasagne in genere , la tua lasagna napoletana è sfiziosissima , complimenti cara . Buona serata Daniela.

    RispondiElimina
  12. Un vero spettacolo per gli occhi e per il,palato! Faccio vedere la ricetta a mia moglie: le chiederò di prepararmela!

    RispondiElimina
  13. mamma mia che goduria la tua lasagna napoletana *_*, io ho una zia a Napoli e quando la prepara lei è inimitabile è proprio come la tua

    RispondiElimina
  14. ora mi è venuta voglia di questa meravigliosa lasagna napoletana, l'olio terre d'olive conTatto non lo conoscevo , vado a visitare il sito, ciaoo

    RispondiElimina
  15. adoro le lasagne, ma non le ho mai mangiate in questo modo....domenica voglio riproporla a mio marito sono certa che si leccherà i baffi dalla bontà di questo primo piatto bello tosto!!!!

    RispondiElimina
  16. la tua lasagna è spettacolare complimenti! non conoscevo l'olio di terre d'olive contatto, da provare sicuramente, sembra un ottimo olio.

    RispondiElimina
  17. Ma che bontà che dev'essere questa lasagna napoletana!! Io non conoscevo questa ricetta, dev'essere ottima! :)

    RispondiElimina
  18. mi piace la cucina napoletana e queste lasagne sono una meravigliaaaa

    RispondiElimina
  19. Che meraviglia la tua lasagna, invitantissima! Complimenti davvero mi ha fatto venire l'acquolina in bocca :P

    RispondiElimina
  20. mamma che buona, è quasi come quella che faccio io,devo provare la tua variante con la panna e le polpettine io di solito metto il macinato sbriciolato

    RispondiElimina
  21. concordo con la tua affermazione che la cucina italiana sia la migliore al mondo, tu ci proponi una ricetta tra le mie preferite assolutamente strepitosa, la tua lasagna si fa mangiare già solo con gli occhi, sicuramente l'utilizzo dell'olio Terre d’Olivi ConTatto ha dato una mano al successo della tua fantastica ricetta

    RispondiElimina
  22. mio marito mi rimprovera sempre che questa lasagna non la preparo spesso,io la trovo super e sai che ti dico mi hai fatto venire voglia di farla cosi' rimarra' stupito.Hai usato ingredienti di alta qualita' brava.

    RispondiElimina
  23. che buona che deve essere questa lasagna un piatto unico curato per l'uso d ottimi ingredienti che delizia i palati anche piu' sofisticati

    RispondiElimina
  24. Concordo assolutamente con te, i piatti italiani sono i migliori, non li batte nessuno! Non essendo napoletana una lasagna così non l'ho mai preparata, davvero meravigliosa, chissà che bontà, già solo dalle immagini mi hai fatto venire l'acquolina in bocca!!! Hai spiegato tutta la ricetta nei minimi particolari proverò a prepararla anche io grazie

    RispondiElimina
  25. Hai perfettamente ragione la lasagna in campania è lider assoluta della tavola e hai ancora più ragione quando dici che ogni famiglia ha la sua tradizione nel farla. La versione che mi ha insegnato la mia mamma è molto simile alla tua l'unica differenza è che faccio cuocere le polpette in un sugo a parte. Comunque la lasagna napoletana è una bomba di gusto

    RispondiElimina
  26. La tua lasagna è uno spettacolo! La versione della mia regione è molto più light e per mia abitudine alimentare la preferisco. Ho avuto modo più volte di gustare la vostra variante e a gusto è impareggiabile. Grazie per il passo a passo, non escludo di proporla ai miei commensali alla prossima occasione. Baci ***

    RispondiElimina
  27. La nostra lasagna è la migliore ricca di sapore e ottimi ingredienti l'ho mangiata il giorno di Pasqua a casa di mia suocera che la fa proprio uguale a questa, ottima anche il giorno dopo riscaldata in fornetto.

    RispondiElimina
  28. Amo particolarmente la lasagna quando la preparo la reputo piatto unico perchè già ricca di ingredienti quindi bella sostanziosa, ottima la tua le immagini parlano da sole

    RispondiElimina
  29. La lasagna napoletana è una bomba...di bontà naturalmente, saporita e ricca di ingredienti che mi piacciono tantissimo, soprattutto le polpette :-))

    RispondiElimina
  30. Mi pare di avere tutto il necessario per tentare domani ad organizzarmi per il pranzo domenicale..
    Spero di riuscirci naturalmente, ma il tuo tutorial mi pare più che chiaro, ce la posso fare :-P

    RispondiElimina
  31. Uhi, questo è un attentato alla mia intenzione di dimagrire...
    Beh, considerato che è un piatto unico, un fettina piccola me la posso concedere, no?

    RispondiElimina
  32. La lasagna napoletana la conosco benissimo, la prepara spesso mia suocera che è originaria della provincia di Napoli. E' piuttosto gelosa della sua ricetta che non ha mai voluto darmi, ho deciso che alla prossima occasione la stupirò con questa!!!

    RispondiElimina
  33. Esulando dalla tua lasagna che ha un aspetto delizioso, mi compiaccio per le istruzioni molto chiare ed anche per l'olio che hai scelto, lo conosco, è molto buono!

    RispondiElimina
  34. io amo alla follia le lasagne. questo post sempra fatto su misura per me!

    RispondiElimina
  35. evviva la lasagna napoletana, non c è piatto piu buono specialmente la domenica :)

    dario fattore - whosdaf

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e soprattutto il giorno di carnevale :-)

      Elimina
  36. Tutto molto appetitoso...splurp! Però per me il ragù è uno, il classico alla bolognese! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora sarebbe una lasagna alla bolognese ;-)

      Elimina
  37. Mamma che goduria questa lasagne napoletana ,chissà che buonaaaa,mi piacerebbe provarla a fare uno di questi giorni!

    RispondiElimina
  38. Hai ragione, la cucina italiana è la migliore del mondo, e al suo interno troviamo una tale varietà di ricette regionali che starci dietro è quasi impossibile! Io sono abituata alla lasagna "classica", ma conosco la ricetta di quella napoletana perchè la nonna del mio compagno è di Succivo e anche lei mette sempre le polpettine (che invece in Sicilia non mettiamo). Ma bando alle ciancie, sicuramente questa versione sarà gustosissima, anche in relazione agli ottimi ingredienti che hai scelto: sicuramente è bellissima nell'aspetto!

    RispondiElimina
  39. la versione emiliana è più leggera ma....questa mi ha messo veramente fame!! :P
    ricetta molto golosa!

    RispondiElimina
  40. Da bolognese le lasagne sono uno dei piatti che amo di più, non ho mai provato a farlo alla napoletana ma dopo aver visto la tua ricetta devo provarci, devono essere deliziose.

    RispondiElimina
  41. una variante che mi mangerei volentieri :D da replicare al 100%

    RispondiElimina
  42. Che meraviglia la tua lasagna e che fame mi ha fatto venire, complimenti bella da vedere ma sicuramente sublime da gustare. Complimenti.

    RispondiElimina
  43. evviva napoli...quanto mi piace la lasagna fatta così...pensa che la mangio solo ad agosto quando scendo a matera da mia nonna...mia mamma con le polpettine non l'ha mai fatta...dice che ci impiega troppo tempo e lei è sempre di corsa...è il piatto della domenica

    RispondiElimina
  44. Che bontà! Mi hai fatto di nuovo venire fame! Voglio provarla una volta questa ricetta!
    Alessandra

    RispondiElimina
  45. che aspetto invitante la tua lasagna napoletana, un piatto unico direi ricco e gustoso

    RispondiElimina
  46. Mia mamma la faceva spesso che bontà, ora che abito da solo credo che me la preparerò utilizzando la tua ricetta ;)

    RispondiElimina
  47. La tua lasagna è davvero ricca e golosa... Non ti nascondo che ho la bava alla bocca! XD L'azienda Terre D'olivi non la conoscevo, quindi grazie per avercela presentata.

    RispondiElimina
  48. WOOOOOW CHE BONTA' ANCHE A PALERMO FACCIAMO LA LASAGNA DIVERSAMENTE ,TI RUBO LA RICETTA ..L'AZIENDA TERRE D'OLIVI LA CONOSCO PERCHE' ACQUISTO SEMPRE I LORO PRODOTTI.

    RispondiElimina
  49. Mamma mia che buona questa lasagna... Bravissima! Mi hai fatto venire l'acquolina in bocca. Provero la tua versione molto presto.

    RispondiElimina
  50. La tua lasagna napoletana è veramente molto invitante, merito anche degli ingredienti di qualità!

    RispondiElimina
  51. wow, questa lasagna con le polpettine è una novità per me. golosa di lasagna come sono, mangerei queste lesagne anche adesso. che slurp...

    RispondiElimina
  52. che meraviglia questa lasagna,mi fai venire appetito§! copierò la tua ricetta e la preparerò seguendo i tuoi procedimenti!

    RispondiElimina
  53. Per cena mi ci vorrebbe proprio una bella porzione di lasagna da 200 grammi. Non ne mangio da tantissimo tempo e devo recuperare.

    RispondiElimina

Lasciatemi un commento, se vi va: sarà sempre gradito...
Cercherò sempre di rispondere alle vostre domande ^_^