Lettori fissi

giovedì 17 agosto 2017

Ebrand Italia. La mia prima manicure semipermanente self-made!

Credo che chi mi segue (almeno con un po’ di costanza) ricordi che spesso mi lamento della scarsa durata della mia manicure per alcune ragioni di base:
A) le mie unghie si sfaldano molto facilmente
B) i lavori di casa andrebbero fatti con i guanti, mia grave mancanza, perchè me ne ricordo sempre a frittata fatta, ovvero dopo aver rotto l’ennesima unghia
C) per le ragioni A e B, lo smalto, nel migliore dei casi, va risistemato (o completamente rimesso) il giorno dopo, quelli c.d. long-lasting (promessa: fino a 12 giorni) in 2 o 3 giorni al massimo.
Ecco perchè da un po’ di tempo pensavo di darmi finalmente alla manicure semipermanente, sebbene finora io avessi sempre desistito, visto l’alto costo delle estetiste dalle mie odierne parti.
Lo scorso anno ho persino acquistato un forno LED per le unghie, pensando di improvvisare, ma me ne è mancato il coraggio per un intero anno. Poi mi sono decisa a chiedere aiuto (e ringrazio per questo Francesca M.L., la bravissima blogger di Tutto Nail Art e Unghie) per poter finalmente provare ad esplorare questa nuova frontiera.
E mi sono affidata in questa nuova avventura a eBrand Italia, che opera dal 2010 in Italia sia per la distribuzione che per la consulenza relativa a prodotti e attrezzature professionali per centri estetici e per il settore consumer, riuscendo in tal modo ad  azzerare la catena di distribuzione, grazie alla  formula "Ebranditalia: dal produttore al tuo centro estetico", offrendo  un vasto e vario catalogo vasto, dalla depilazione alla cosmetica professionale.
Quindi tra le linee di smalti semipermanenti professionali (che ho acquistato QUI), ho scelto lo starter kit per unghie (anche in funzione del risparmio, essendo molto più conveniente rispetto all’acquisto dei singoli prodotti), che comprende primer unghie, Base e sigillante 2 in 1 e uno smalto semipermanente (io ho scelto un colore molto soft, il Rosa Baby n.93), a cui ho abbinato anche i classici bastoncini in legno d’arancio, lo sgrassatore unghie e lo scioglismalto (anche questi  in ottima offerta a 4.90€ cad. se acquistati in abbinamento con lo starter kit)
Non voglio dilungarmi troppo (come è mia abitudine, mannaggia… 😕), quindi prendete appunti e seguite il mio tutorial, sarà meno difficile di quanto si pensi.
Anzitutto prepariamo l’unghia: questo tipo di trattamento presuppone un minimo di lavoro anche prima.
Nota bene: l’esperta Francesca M.L. mi ha suggerito, qualche ora prima, di evitare ammolli troppo lunghi in acqua così come creme e cremine varie sulle unghie, perchè potrebbero, in alcuni casi, inficiare il vostro lavoro.
tutto il necessario 
Iniziamo a eliminare -se ve ne fosse- ogni traccia di smalto precedente e poi a  limare l’unghia nella forma che preferite (o in quella più fattibile, se come me avete un effetto macerie da terremoto sulle dita).
Poi tirate indietro le cuticole (=le pellicine alla base delle unghie) con i bastoncini d’arancio, operazione da non trascurare, sia per l’effetto estetico, sia perchè se mettete lo smalto sulle cuticole, rischiate che in fase di crescita delle unghie, questo, staccandosi naturalmente dalla base dell'unghia, poi venga parzialmente via o si sfaldi.
Poi bisogna preparare le unghie con una lima buffer per opacizzarle, dopo di che sgrassarne la superficie con l’apposito sgrassatore EBrand: basta spruzzarne un po’ sugli appositi pad (o su dischetti di cotone, evitate l'ovatta che lascia pelucchi) per rimuovere ogni traccia “intrusa” dalle unghie, il flacone ne contiene ben 100 ml, quindi durerà a lungo).
A questo punto si applica un leggero strato di primer, che prepara l’unghia  all’applicazione dello smalto. Ha una formula "acid free", per risultare anallergico e delicato e non contiene Metacrilato . Il Primer non Acido permette l'adesione tra unghia naturale e lo smalto gel semipermanente, svolgendo contemporaneamente un'azione bi-adesiva e anti-micotica. Si applica sull'unghia naturale (quindi prima di base e smalto) e si asciuga all'aria in soli 30 secondi.
A questo punto, possiamo applicare uno strato leggero di Base e Sigillante 2 in 1, anche questo acid free e quindi anallergico e delicato.
Attenzione, non c’è bisogno di eccedere nelle quantità, farà bene il suo lavoro anche senza l’effetto unghia superbombata, farà da efficace base semplicemente distribuendolo uniformemente sull’unghia (chiaro che va comunque messo bene, senza sbavare nè lasciare spazi vuoti).
Dopo la base, bisogna polimerizzare nella lampada per 30 secondi se avete una LED, 120” se  UV e poi sgrassare l’unghia con l’apposito sgrassatore di cui sopra.
E' arrivato il momento di fare la prima passata di smalto semipermanente.
Io, come premesso, ho scelto il n.93 Baby, ovvero un colore molto delicato effetto nude, ma Ebrand Nails comprende una delle gamme più estese e più rilevanti  del settore nails Made in Italy, poichè propone oltre 60 Colori Disponibili oltre che tutto l'occorrente per la realizzazione di Manicure Professionali, Il  Risultato garantito è extra-lucido,  sottile e antigraffio, con formule che consentono una rese incrementata del 30% rispetto alla maggioranza dei prodotti analoghi reperibili sul mercato,offrendo inoltre tempi di applicazione e rimozione minori  uniti a maggior durata.
Applicato il primo strato di smalto, polimerizzare sotto la lampada (nel mio caso a LED quindi 30”, se UV 120”). E’ consigliabile ripetere l’applicazione con un secondo strato da polimerizzare con le stesse modalità.
Fatto ciò, dovremo applicare di nuovo la Base e Sigillante 2 in 1, sempre distribuendola correttamente sulle unghie, ma senza eccessi antieconomici e -se sbagliaste- anche antiestetici. Poi polimerizzare in lampada stavolta con tempi leggermente più lunghi ovvero 45” LED (N.B. la mia lampada non ha la tacca 45” nei tempi preimpostati, quindi ho lasciato per 60”) o 180” se UV.
Dopo la polimerizzazione, sgrassare nuovamente l’unghia con lo sgrassatore per eliminare ogni traccia di “appiccicoso”
In conclusione o quasi...
Allo stato attuale, dopo 10 giorni, le mie unghie sono ancora perfette, niente graffi, niente sfaldature, niente imperfezioni sopravvenute.
Non ho ancora rimosso lo smalto, poichè dovrebbe durarmi 3 settimane, ma vi lascio le istruzioni per la rimozione, per completezza di informazione.
Dovrete cioè rimuovere il sigillante con una lima 240/240, applicare sull'unghia un dischetto imbevuto di "Sciogli Smalto" dopo di che bisogna avvolgere con carta stagnola (io ho appositi strumenti per la rimozione, che erano inclusi nel set della lampada, ma voi in mancanza potete usare la comune stagnola da cucina). Dopo aver lasciato agire per 10 minuti, si potrà rimuovere lo Smalto Gel Semipermanente con un bastoncino d'arancio.

Se sono soddisfatta?
Sì, assolutamente, mai accaduto in vita mia di poter continuare a fare tutto quello che ho sempre fatto in casa e fuori (avete mai provato a giocare all’aperto con la mia piccola Attila a quattro zampe, senza combinare guai?) senza distruggere la mia manicure.
Il colore è esattamente quello che desideravo, un effetto -come avrete notato- naturalissimo, non troppo coprente (ma questa è una questione di gusti, ce ne sono anche di molto coprenti, se li gradite) che si sublima nel top, che fissa lo smalto a lungo e lo rende gradevolmente lucido.
Io non sono una professionista della nail art, sono una donna comune, come tutte voi, che vivete ogni giorno in famiglia e al lavoro, con marito, figli, cani e gatti e quant’altro... e il risultato (non solo quello estetico, che dipende dalla mano più o meno abile, quanto per resistenza e durata) per me è stato strepitoso nella sua semplicità 😊

Sito web
e-mail: supporto@ebranditalia.com

16 commenti:

  1. Ammetto che pensavo fosse molto più difficile fare da sè il semipermanente, mi piace molto l'effetto naturale sulle tue unghie, anche io prediligo i colori nude.
    Ce ne sono altri simili sul sito? A me piacerebbe appena appena più coprente, anche se è bello già il tuo Baby.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ero in ansia, prima di iniziare,ma ammetto che alla fine è stato meno lungo e tortuoso di quanto immaginassi. certo non ci vogliono due minuti, ma neanche due ore :-D

      Elimina
  2. Un tutorial perfetto corredato dalle giuste immagini, molto spesso avrei voluto provare ma avevo paura di sbagliare, invece non sarà semplicissimo, ma neanche difficile.
    E anche i prezzi che ho visto su ebrand sono molto competitivi, quasi quasi ci provo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. verissimo, non è elementare, ma neanche così astruso, assolutamente fattibile

      Elimina
  3. Come ti capisco, con tre bimbi l'estetista è un miraggio e far da sè senza i giusti prodotti sarebbe per me disastroso. Non conoscevo questo marchio ma mi sembra ottimo per rapporto qualità prezzo. Il colore che hai scelto è molto elegante. Lo trovo perfetto per le cerimonie. Mi sa, che vado a fare un giro sul sito, e sbircio tutto il necessario, anche se io parto proprio da zero (non ho neanche la lampada led). Grazie come sempre, per la simpatia e le dritte.

    RispondiElimina
  4. Mamma mia che bel tutorial, mi stai facendo venir voglia di provare; ho una lampada comprata e usata una sola volta, magari finalmente potrei iniziare a usarla seriamente. Il colore che hai scelto è davvero bello, è delicato e mi piace. Devo studiare per bene quello che hai scritto prima di far danni :D

    RispondiElimina
  5. Brava Miss, la tua prima self manicure mi sembra riuscitissima. Conosco e-Brand, é un marchio che mi piace molto e attualmente sono fedele ai suoi prodotti per la detergenza della linea biologica. Sai che io ho unghie fragili a causa di, si ipotizza, carenze alimentari o presunti fattori genetici, in ogni caso per tale motivo ho sempre dovuto rinunciare allo smalto semipermanente, ora mi sento terribilmente tentata. Brava anche la blogger Tutto Nail Art e Unghie ad averti dato i giusti consigli 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Ross, non saprei dirti circa gli effetti a lungo termine, ma per ora sono proprio contenta, non mi era mai capitato di tener su lo smalto per tanto tempo senza lagnarmi che fosse già sbeccato 😊

      Elimina
  6. Come primo tentativo devo dire che è molto riuscito. Considerando anche lo stile che hai scelto è davvero raffinata ed elegante come nail art

    RispondiElimina
  7. Anni fa comprai una lampada e alcuni accessori per tentare una manicure simile; non avevo nessun tutorial così ben fatto, andai un po' a casaccio, mi scartavetrai le unghie fino a ridurle a velina e combinai un pasticcio enorme. Prima di riavere delle unghie vagamente normali ci volle un secolo. Da allora ho abbandonato la lampada. Con il tuo passo-passo però volgio riprovare, sei stata davvero bravissima!

    RispondiElimina
  8. un kit perfetto per realizzare una manicure impeccabile ,bellissima la scelta del colore

    RispondiElimina
  9. Bellissimo kit! Il risultato mi sembra davvero bello!

    RispondiElimina
  10. Adoro le mani curate e con questi prodotti hai ottenuto una manicure raffinata ed easy

    RispondiElimina
  11. Anche io mi sono cimentata da poco nella nail art e devo dire che per essere una principiante hai fatto un ottimo lavoro. Certo dalla tua ci sono buoni consigli e soprattutto i prodotti validi e professionali di Ebran

    RispondiElimina
  12. Great post!

    You have a nice blog!

    Would you like to follow each other? (f4f) Let me know on my blog with a comment! ;oD

    Have a great day!

    xoxo Jacqueline
    www.hokis1981.com

    RispondiElimina
  13. ciao, nuova follower; complimenti per il blog; qui la mia ultima recensione; se ti va ti aspetto come lettrice fissa

    http://ioamoilibrieleserietv.blogspot.com/2017/08/recensione-storie-di-animali-e-altre.html

    RispondiElimina

Lasciatemi un commento, se vi va: sarà sempre gradito...
Cercherò sempre di rispondere alle vostre domande ^_^

Subscribe

.

Popular Posts