Lettori fissi

giovedì 25 settembre 2014

Farine biologiche Molino Ronci.

Oggi vorrei raccontarvi una storia, di quelle iniziate tanto tempo fa. 

Come si può iniziare un racconto, se non con...

C'era una volta...

C'era una volta un fiume attorno al quale nasceva qualcosa di grande... 

Era il Marecchia, che io conosco sin da bambina da quando il mio papà ci portava in vacanza a Rimini ogni estate, anzi per tutta l’estate.

Proprio il Marecchia, secoli addietro, ha propiziato gli insediamenti urbani in tutta la vallata, perchè era attorno ai corsi d’acqua che nascevano e crescevano i paesi.

Oggi, in questo contesto ci sono ancora famiglie che hanno col fiume un forte legame, lo stesso dei loro avi.

Per esempio la famiglia Ronci, titolare del mulino di Pontemessa, l'unico ad acqua rimasto in funzione in tutta la Valmarecchia.

La famiglia Ronci è dedita a questa attività artigianale dal 1941 e sin da allora non solo hanno sempre voluto continuare l’attività di famiglia, ma neanche hanno mai voluto sostituire le macine ad acqua del suo mulino (la più recente del 1940 e una addirittura del 1600) con attrezzature ad energia elettrica, come la stragrande maggioranza degli altri mugnai.


"Sono due le macine che abbiamo in funzione, di cui una utilizzata solo per la farina di mais”.

Ecco perchè Molino Ronci porta avanti da sempre, con ferma convinzione, la vera arte della Macinatura a Pietra Naturale utilizzando solo Grano del Montefeltro e della Valmarecchia, proveniente solo da aziende che coltivano il grano rispettando tutti i criteri per mantenere il prodotto sano e genuino.


Macinato come nell'antichità

Le macine che schiacciano questo prezioso grano sono dunque azionate proprio grazie allo scorrere del fiume Marecchia, creando così farine preziose, naturali, il cui sapore è assolutamente imparagonabile a quello delle farine industriali, perchè con la molitura a pietra la lavorazione del cereale avviene più lentamente, quindi se le farine nella lavorazione non si surriscaldano, il germe di grano rimane intatto, preservando al meglio le sue qualità.

Io ho provato 4 farine diverse del Molino Ronci, l’una più buona e speciale dell’altra, permettetevi di presentarvele, magari suggerendovi qualche ricetta semplice e gustosa.
A proposito...c’è qualche parolina magica che ancora non ho pronunciato, ma che sapete essere importantissime per me:

  1. Made in Italy
  2. BIO
La Farina Tipo "0"
Questo è il tipo di farina più raffinata che fornisce Molino Ronci. E’ macinata naturalmente a pietra, con grani teneri italiani di derivazione biologica e convenzionale.

Per la sua raffinatezza e leggerezza è particolarmente indicata per la preparazione di dolci e pasta fatta in casa.
Io per esempio ci ho preparato dei soffici croissant...

Farina Tipo "1"
Questo tipo di farina invece è semintegrale.
Sempre macinata a pietra, con grani teneri italiani di derivazione biologica e convenzionale ed è indicata per esempio per la preparazione della famosa piadina romagnola oltre che anche per la pizza.
Io vi ho preparato dei panini rustici farciti, semplicemente deliziosi.
La resa in cottura è stata formidabile: dorati fuori, morbidissimi dentro!

Farina Integrale
Questo tipo di farina l’ho adorato…
E’  la farina più integrale fornita da Ronci, come di consueto macinata a pietra, biologica e convenzionale.
Può essere utilizzata per svariati usi pane, piadina e pizza: naturalmente in cottura è facile intuire che il prodotto sfornato sarà più scuro della Farina 1 di cui vi ho parlato poco fa, considerato che contiene crusca.
Farina di Farro Monococco Integrale
Questa è una farina specialissima, che non avevo mai assaggiato prima.
Il farro monococco (classificato come farro piccolo) ha origini antichissime, è stato coltivato per la prima volta circa 12000 anni.
La sua coltivazione era stata abbandonata circa 4000- 5000 anni fa per poi essere riscoperto (per fortuna) ai giorni d’oggi.
Che cos’ha di speciale il farro?
Ha un elevato contenuto proteico, vitaminico e di microelementi come ferro, zinco, magnesio, fosforo e potassio. Inoltre contiene pochissimi acidi grassi saturi e amido e di conseguenza è più  digeribile.
Il farro può essere utilizzata per svariati usi: pane, pizza, piadina, pasta ed altro.
Invece, sbirciando su internet, ho scovato una ricetta più “coraggiosa” ed ho provato a farne un uso dolce, ovvero i croissant di farro, farciti con crema di pistacchio o marmellata.
Devo avvertirvi che la farina di farro è molto meno raffinata delle farine classiche, il che comporta minor semplicità nella lavorazione e tempi di lievitazione abbastanza lunghi.
Il risultato però alla fine è valso la pena, i miei croissant avevano un sapore molto particolare ed originale, tanto da sapere di…pane.


A tavola!
Adesso lasciate che vi mostri una ricettina golosa nella quale ho utilizzato la farina Tipo 1 Molino Ronci, più in là vi presenterò invece la ricetta dei croissant in pasta brioche, sia quelli in cui ho utilizzato la Farina tipo 0 che quella di farro (ricetta molto simile, ma risultati naturalmente molto diversi).
Ingredienti (per 6 pezzi)
  • 300 gr.  farina Tipo 1 Molino Ronci
  • 1 cubetto lievito di birra
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di zucchero (non tralasciatelo)
  • 1 bicchiere di latte tiepido
  • salumi tagliati a cubetti piccoli (io ho usato il salame tipo Napoli, ma andrà bene anche lo speck, la pancetta…)
  • Formaggio tagliato a cubetti (io scamorzina, ma andrà bene qualunque formaggio semi-stagionato di vostro gusto)
Potete preparare l’impasto sia a mano che con una comune impastatrice.
A mano: mettete in una terrina il sale e lo zucchero, metteteci sopra la farina tipo 1 di Ronci, fate un buco al centro a mò di cratere e sbriciolatevi il lievito, sul quale verserete il latte tiepido.
Con la punta delle dita fate sciogliere il lievito nel latte, poi quando sarà omogeneo, man mano fate assorbire la farina circostante con movimento rotatorio.
Quando l’impasto sarà uniforme, morbido ma non troppo appiccicoso, toglietelo dalla terrina e ponete sul piano da lavoro infarinato, quindi lavoratelo ancora un po’ con le mani.
Se occorre, aggiustate l’impasto con un po’ di farina, per renderlo più lavorabile.
l'impasto a macchina
Se invece avete un’impastatrice: ponete su un fianco sul fondo zucchero e sale e coprite con la farina, mentre dall’altro lato il lievito sbriciolato su cui verserete il latte tiepido (vedi foto).
Azionate la macchina per impastare facendo attenzione che la farina sia tutta assorbita per bene (eventualmente aiutatevi con una spatola perchè l’impasto sia uniforme...ma non metteteci mai le mani con motore in azione se ci tenete alle dita!).
Anche in questo caso, togliete l’impasto dalla macchina e riversatelo sul piano di lavoro, dando un’impastatina veloce con le mani e formando 6 palline più o meno uguali.
la farcitura
Ora schiacciate le palline con le dita e ponetevi al centro qualche pezzetto di salame e di formaggio, poi richiudete su se stesso a mò di fagottino, fino a renderlo nuovamente simile ad una pallina.
Riponete direttamente in una teglia da forno per permettere la lievitazione e mettete in luogo tiepido, al riparo da correnti “nefaste”.
il colore giusto
A seconda della temperatura che avrete in casa ci vorrà più o meno tempo, ma all’incirca dopo un paio d’ore i vostri panini saranno pronti per il forno, che avrete preriscaldato a 180°.

Lasciateli in forno circa 15 minuti, ma ci tengo a sottolineare che ogni forno ha i suoi tempi (dipende dal tipo di forno, dall’età, dalla ventilazione ecc.), quindi potrebbero tanto bastare 10 minuti quanto esserne necessari 20...in pratica regolatevi anche con gli occhi: quando saranno belli dorati, saranno pronti.
il risultato

Quando spegnete il forno, non tirateli fuori frettolosamente, ma dategli un paio di minuti di “assestamento” prima di servirli a tavola.
Saranno buoni sia caldi, che appena tiepidi ma persino un po’ più freddi, se voleste prepararli prima per servirli per un aperitivo con gli amici .
Certo daranno il meglio di sè appena preparati, quindi consumateli entro qualche ora al massimo.
In conclusione...
Vi lascio quindi i recapiti dell’azienda, non fatevi sfuggire l’occasione di assaggiare farine assolutamente fuori dal convenzionale, dai sapori unici, preparate come un tempo…

Molino Ronci

Via Molino Schieti 23,

Ponte Messa di Pennabilli (RN)
info@molinoronci.it
Info: 0541.928704

47 commenti:

  1. buonissimi i panini che hai realizzato utilizzando quest'ottima farina, mi capita spesso di acquistarla oltre ad essere buona ha anche un buon prezzo!

    RispondiElimina
  2. Tu non puoi postarmi queste ricette, a quest' ora della sera!!! I tuoi panini rustici farciti, devono essere qualcosa di favoloso...e' inutile, una farina di qualita' fa sempre la differenza e queste sono davvero delle ottime farine.

    RispondiElimina
  3. Queste farine non potevano capitare in mani migliori, sei bravissima hai creato dei cavolavori complimenti!

    RispondiElimina
  4. Quante cose buone hai preparato, i tuoi panini mettono un grande appetito e mi piacerebbe replicarli. Le farine Ronci mi sembra di averle notate al super dove faccio la spesa e alla prossima le provo, sono indubbiamente ottime, garantite perché fatte in Italia. 'farina di farro monococco integrale' mi incuriosisce, ho scoperto che le farine integrali hanno maggior gusto e in famiglia hanno trovato consensi!

    RispondiElimina
  5. ..La storia che sta dietro a questo grande Molino mi piace davvero tanto e si sente che è ricca di tradizioni..mia nonna diceva sempre che sia la pasta che le altre preparazioni fatte in casa per riuscire bene avevano bisogno di un ottima farina..Questa che propone Molino Ronci deve essere davvero speciale e fai conto che ho già appuntato tutti i passaggi dei tuoi buonissimi panini rustici..chissà che buoni!!!

    RispondiElimina
  6. Anche a me piace impastare e preparare pane, pizza e focacce in casa e anche dolci. Da quando ho scoperto le farine Molino Ronci non le cambio più, sono veramente di ottima qualità e fanno la differenza.

    RispondiElimina
  7. mamma mia che fantastica cuoca che sei :) queste farine sembrano essere un aiuto anche per chi in cucina non se la cava tanto bene come me :) se ti va passa da me, ne sarei lieta!

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia i tuoi panini farciti. Conosco la farina Molino Ronci, è prodotta vicino al paese dove vivono i miei suoceri, e la semi integrale è sempre presente in casa mia.

    RispondiElimina
  9. Proprio oggi che ho deciso seriamente di mettermi a dieta vedo questo post pieno di delizie, sia dolci che salate *_* Magari con i croissant di farro potrò farci colazione... Proverò a farli ache io con queste farine che, devo ammetterlo, prima di leggere questo tuo post non conoscevo proprio! ;D

    RispondiElimina
  10. Bella la descrizione della macinatura delle farine biologiche Molino Ronci. Farine genuine fatte come una volta, addirittura la farina di farro! Nella mia zona si usa molto per preparare la pasta fresca e dei dolcetti con fichi e noci, deliziosi. Voglio provare la farina di farro Molino Ronci, sicuramente la differenza si vede e si sente... al palato!

    RispondiElimina
  11. Quante cose buonissime hai preparato con queste deliziose farine, mi piacerebbe molto provare quella al farro e sarei curiosissima di assaggiare i tuoi cornetti.

    RispondiElimina
  12. ma che delizia le tue ricette e chissà che bonta e genuinità grazie a queste farine biologiche che hai usato, gli ingredienti di ottima qualità favoriscono sempre la buona riuscita di ogni ricetta! complimenti

    RispondiElimina
  13. Mi piace provare sempre nuove farine e queste del Molino Ronci non le ho mai provate. Hai preparato tanti piatti squisiti e molto invitanti... Brava! :)

    RispondiElimina
  14. che ricette assolutamente da provare, non conoscevo le farine del molino ronci devo provarle

    RispondiElimina
  15. Io amo le farine particolari e vedo che Molino Ronci offre qualità per me nuove e assolutamente appetibili. Credo che mi innamorerei di quella di farro ^_^

    RispondiElimina
  16. Senza parole, guarda che croissant!!!!!
    E vogliamo parlare dei panini farciti, devono essere una tale bontà :-O
    Le farine di Ronci devono assolutamente essere mie....

    RispondiElimina
  17. Ma cosa vedono i miei occhi!
    I cornetti di farro hanno un aspetto molto invitante (non che quelli bianchi siano da meno), devo procurarmi la farina di farro monococco e provarci anch'io.

    RispondiElimina
  18. Mamma mia, chissà che bontà quei panini!
    La farina tipo 1 come quella di Ronci non l'ho mai assaggiata, è la volta buona che la provo anch'io, ti copierò la ricetta :-D

    RispondiElimina
  19. Davvero intrigante la produzione di Molino Ronci! Ammetto che mi incuriosisce moltissimo la Farina di Farro Monococco Integrale anche se i tuoi croissant hanno un aspetto irresistibile!

    RispondiElimina
  20. Mi hai fatto venire famissima. Il molino ronci è una novità per me, ma devo assolutamente procurarmi un pacco di farina biologica Ronci per fare queste delizie che ci proponi.

    RispondiElimina
  21. Sembra che le farine siano tutte uguali ma invece non è cosi!! il marchio spesso fa la differenza, come questo tipo infatti, scommetto che queste si che sono ottime farine! lo vedo dalle prelibatezze che hai preparato!

    RispondiElimina
  22. Hai preparato delle vere delizie e ti sono riuscite in modo magistrale. Mi piacciono queste farine macinate a sasso e ancora con mulino ad acqua, le acquisterò perchè anche a me piace preparare in casa pane e pizze.

    RispondiElimina
  23. Io prediligo da sempre gli alimenti biologici ma non ho mai sentito parlare di queste farine. Mi piacerebbe provarle e sono certa che non mi deluderebbero. Grazie per avercele presentate e complimenti per i piatti che hai preparato.

    RispondiElimina
  24. Le hai usate nel migliore dei modi queste farine :) vedo sei cornetti deliziosi e la farina al farro mi incuriosisce moltissimo!

    RispondiElimina
  25. Le farine Molino Ronci le conosco bene perché il mio alimentari di fiducia le porta e io, ovviamente, le acquisto perché ottime e genuine. Non ho ancora provato la farina di farro monococco integrale, ma ora che mi hai dato l'idea, lo farò. Complimenti per la riuscita delle tue preparazioni, sia i cornetti che i rustici mettono grande appetito.

    RispondiElimina
  26. La qualità che tutto il mondo ci invidia, indispensabili i produttori come Molino Ronci. Brava ad evidenziare le ricette migliori, da concorso.
    Erry

    RispondiElimina
  27. Nemmeno io ho mai provato la farina di farro. Mi incuriosisce molto. Cercherò le Molino Ronci nel mio supermercato di fiducia

    RispondiElimina
  28. Molto buone di sicuro queste farine Molino Ronci ancora macinate a pietra quindi naturali e poi bio, cosa che io ormai cerco sempre negli alimenti che consumo! La tue ricette sono deliziose tutte ma la mia preferita è quella dei panini rustici farciti, che bontà!

    RispondiElimina
  29. non ho ancora avuto modo di provare le farine del molino Ronci che a giudicare dalle ricette che hai realizzato sembra che siano assolutamente di ottima qualità!

    RispondiElimina
  30. gli ottimi risultati ottenuti per le tue ricette dimostrano l'indubbia qualità delle farina Ronci che hai utilizzato, grazie per averne parlato

    RispondiElimina
  31. Dalle tue bellissime e ottime preparazione queste farine che propone Molino Ronci devono essere davvero di ottima qualità..e poi propongono darre una bella varietà..mi incuriosisce tantissimo la farina di farro anche perchè non l'ho mai provata..intanto provo a rifare i tuoi panini assolutamente deliziosi e aspetto con ansia le tue altre ricette!!!

    RispondiElimina
  32. Dalle tue bellissime e ottime preparazione queste farine che propone Molino Ronci devono essere davvero di ottima qualità..e poi c'è davvero una bella varietà..mi incuriosisce tantissimo la farina di farro anche perchè non l'ho mai provata..intanto provo a rifare i tuoi panini assolutamente deliziosi e aspetto con ansia le tue altre ricette!!!

    RispondiElimina
  33. queste farine sono ottime... dalla tua descrizione fatta molto dettagliata ed esaudiente... noto che si possono fare tantissime ottime preparazioni... devo provare anche io... grazie delle info e delle ricette... e brava, complimenti

    RispondiElimina
  34. davvero complimenti per la preparazione dei tuoi croissant e dei panini, queste farine biologiche Molino Ronci danno un valore aggiunto, penso proprio che le proverò visto i tuoi splendidi risultati, oltretutto sono Made in Italy, fattore fondamentale nei miei acquisti

    RispondiElimina
  35. Apprezzo in modo particolare le farine speciali o non convenzionali. Molino Ronci propone farine bio ottenute da cereali diversi, tutti italiani e di ottima scelta. Le tue preparazioni hanno un aspetto invogliante e goloso, sicuramente il merito è della tua bravura in cucina, ma anche delle farine scelte.

    RispondiElimina
  36. ciao, io amo cucinare e questa farina sarà buonissima come le tue ricette

    RispondiElimina
  37. ciaoo, non conosco molino ronci, da come ne parli sembrano ottime e poi hai preparato delle delizie, la proverò !

    RispondiElimina
  38. Mi hai fatto venire fame con questi tuoi favolosi panini ripieni , davvero golosi! La farina Ronci la conosco e la utilizzo sicuramente ti avrà aiutata per un successo strepitoso!

    RispondiElimina
  39. Ottime farine queste molino Ronci per creare con un pizzico di fantasia ma soprattutto di bravura delle gustose e sane ricette come hai fatto tu! L'ideale per dei piatti tutti italiani come le farine stesse!

    RispondiElimina
  40. La qualità delle nostre preparazioni dipende sempre dalle materie prime! Quei paninetti mi hanno messo un'appetito! Chissà che buoni appena sfornati! Voglio assolutamente provare questa farina, nel frattempo attendo curiosa la ricettina dei croissant al farro! :)

    RispondiElimina
  41. Leggendo la tua recensione ho avuto una impressione molto positiva delle farine Molino Ronci. Amo riscoprire i sapori naturali delle cose fatte come una volta e quindi queste farine prodotte con la cura di un tempo credo siano un ingrediente di elevata qualità per i nostri impasti.

    RispondiElimina
  42. Adoro avere le mani in pasta e preparo in casa moltissime cose quotidianamente tra cui pane, pizze e dolci! Sono quindi elettrizzata all'idea di provare queste farine che, a quanto leggo, sono davvero di eccellente qualità!

    RispondiElimina
  43. Ciao cara amo molto cucinare e lo faccio con amore e passione; nelle mie ricette anche se semplici ci tengo molto ad usare ingredienti di qualità, le materie prime come può intendersi la farina nella preparazione di dolci, pasta fatta in casa, pizze, focaccie è importantissima, sia come composizione ma anche come qualità e dosaggio. Questa di Ronci ho avuto modo di provarla ed il risultato è stato ottimale la sua lavorazione a pietra è sinonimo di qualità e freschezza.

    RispondiElimina
  44. Quante squisitezza hai preparato con la farina biologica del molino ronci. Me la procuro e ti copio la ricetta dei panini.

    RispondiElimina
  45. I croissant di farro saranno sicuramente una delizia. Penso che acquisterò la farina di farro del molino ronci e provo a rifare questa ricetta, anche se so che non verranno perfetti come i tuoi perchè io sono una frana in cucina. Grazie per la ricetta.

    RispondiElimina
  46. Leggere la storia di questa azienda mi ha fatto comprendere che il loro non è solo un lavoro ma anche una passione per ciò che fanno da tanti anni... Proverò senz'altro queste farine biologiche e tu hai preparato dei cibi assolutamente buonissimi!

    RispondiElimina
  47. Quante belle ricette e che ricca vareitàdi farine, non conoscevo questo Molino e con piacere passo al sito per vedere tutti i loro prodotti.

    RispondiElimina

Lasciatemi un commento, se vi va: sarà sempre gradito...
Cercherò sempre di rispondere alle vostre domande ^_^