Antico Saponificio Salentino. Igiene della persona e della casa 100% naturale.

09:30

Quante mamme ci sono tra le mie lettrici?

Suppongo un numero discreto, assodato che l’analisi delle mie statistiche dei miei lettori dichiara che buona parte di chi mi segue sia di sesso femminile.
E fra queste mamme, in quante -come me-siete o siete state isteriche...ehm...protettive ed apprensive con i figli, tanto che potendo li avreste messi sotto una campana di vetro?
Io sono stata la classica mamma che -non avendo a portata di mano le nonne (che abitano a un migliaio di km di distanza) ha dovuto “inventarsi” qualunque cosa per crescere mio figlio e proteggerlo da tutto il possibile.
Naturalmente questo è impossibile, razionalmente lo so, anche se ho sempre fatto (e faccio) tutto ciò che è umanamente possibile per tenerlo lontano dai pericoli.
Tra questi, soprattutto quando era piccolo (ma anche oggi, per ragioni di salute che sarebbero troppo lunghe da spiegare in poche righe), c’è sempre stata l’ansia dei residui chimici sui vestitini, sui pavimenti sui quali gattonava (e poi magari metteva le mani in bocca), sui piatti nei quali pranzava ecc…
Purtroppo quando mio figlio era piccolissimo, non avevamo ancora la connessione internet, ma oggi il web è la mia seconda casa e le informazioni si reperiscono eccome...ed infatti ho trovato un’azienda che produce detergenti per la persona e per la casa 100% naturali.
E’ l’Antico Saponificio Salentino  specializzato nella produzione e vendita di detergenti naturali per l'igiene personale e della casa 100% ecocompatibili.

Antico Saponificio Salentino

Lo scopo è sostituire i detergenti chimici con i detergenti naturali usando le ricette tradizionali, come quelle delle nostre nonne che si lavavano e pulivano le case  con prodotti a impatto zero.

Oggi queste ricette, con il sostegno del progresso scientifico e tecnologico (abbiamo fatto un bel po’ di passi avanti in fondo nell’ultimo secolo) si traduce in rispetto per l’ambiente e sicurezza per la persona

I detersivi sono ottenuti da olio d’oliva (la Puglia  d’altronde,  il Salento in particolare, è più che famosa per il suo ottimo olio) e di semi, formulati con oli essenziali naturali profumati, arricchiti di pigmenti naturali colorati: ovvero materie prime completamente naturali e olive del Salento.
Detergenti per il bucato
Se ci riflettiamo, naturalmente, il problema dei tensioattivi sintetici, dei perossidi e di altre amenità artificiali, non sono pericolose solo in caso di bambini piccoli che portano le manine alla bocca, ma sono potenzialmente pericolose per tutti in casa perchè ogni volta che laviamo il pavimento o il forno o il bagno, inaleremo sostanze potenzialmente pericolose e dannose (accendiamo il forno e sostanze volatili si disperanno nell’aria, apriamo la doccia ed il vapore acqueo si mescolerà ai vapori chimici con cui abbiamo pulito il box...e questi vapori potenzialmente tossici li respiriamo ogni giorno, effetto aerosol.
Senza considerare il danno ambientale, perchè l’acqua di risciacquo dei piatti, del pavimento ecc sarà scaricata nell’ambiente e potrebbe inquinare le falde e quindi i corsi d’acqua.
Ma è davvero indispensabile usare tanta “robaccia” per prenderci cura id noi stessi e della casa?
Io non credo...

I detergenti bio invece sono ottenuti dalla saponificazione con antichi e naturali metodi dell’olio d’oliva e di altri oli vegetali, che offrono così miscele di tensioattivi naturali, che puliscono in maniera naturale, senza fare (o quasi) schiuma  e sono compatibili con la salute  e con l’ambiente, perchè non contengono fosfati, i tensioattivi vegetali sostituiscono i petrolati, mentre gli oli essenziali sostituiscono le profumazioni sintetiche, che possono causare intolleranze e allergie. E nei saponi per la persona l’uso tutt’altro che parsimonioso della glicerina (che ricordo è una sostanza naturale) aiutano a mantenere la pelle idratata, morbida e con il giusto manto idro-lipidico.  

Sono diversi i prodotti naturali che sto utilizzando, lasciate che ve li presenti.  


Per l’igiene personale ho scelto il Sapone liquido Ristruttura e la Mousse da bagno
Il Sapone liquido Ristruttura è un sapone BIO molto delicato, quindi  adatto anche a lavaggi frequenti e prolungati di mani e viso, anche in caso di pelle secca e/o delicata.
L’alta presenza di glicerina vegetale lo rende molto idratante, protegge la cute e favorisce l’equilibrio del manto idro-lipidico. Perfetto quindi per le mani che tendono a screpolarsi nei periodi più freddi.
Faccio notare che -come anche la mousse bagno che sto per presentarvi ma in generale vale per gli altri prodotti della linea igiene persona- si usa su cute umida, non bagnata in senso stretto, massaggiando la pelle per 20-30 secondi.
La profumazione, completamente naturale come già detto, non è invadente (non la adoro, lo ammetto, ma non è assolutamente fastidiosa), non fa schiuma (si ha la sensazione di applicare una lozione fluida che va poi risciacquata) ed a questo bisogna abituarsi, se siete abituati a prodotti non naturali che fanno molta schiuma.

N.B. quando lo si applica sul viso, bisogna versare il sapone sulle mani asciutte e poi distribuire sulla pelle del viso umida. Massaggiamo qualche secondo e poi sciacquiamo bene. Non ci sono particolari precauzioni da seguire, essendo prodotti naturali, sebbene è ovvio che ognuno di noi possa avere personali reazioni a qualunque prodotto.

La Mousse da bagno  è costituita da una miscela di tensioattivi selezionati, adatti sia alla doccia che per al classico bagno in vasca.

Io ho solo la doccia, quindi la mia esperienza sarà relativa solo a quest’ultimo caso.
L’aspetto è molto particolare, noterete che il prodotto va necessariamente agitato prima dell’uso perchè “da fermo” le materie prime di cui è composto tenderanno a separarsi (vedrete una sostanza oleosa sul fondo e una più cremosa in cima, che andranno miscelate agitando prima dell’uso).
Anche questo prodotto va distribuito su pelle pelle umida, ma non bagnata e deve  permanere  sulla cute per 20-30 secondi massaggiando, prima del risciacquo.
Contiene una miscela di tensioattivi naturali, derivanti da olio d’oliva e oli vegetali in genere (una quantità notevole, tra il 10% ed 19%) e una buona quantità di Glicerina vegetale, oltre che  fragranze  e pigmenti naturali.


Anche in questo caso la profumazione non è molto forte e molto diversa dai saponi non naturali a cui si è solitamente abituati e non fa schiuma. Io tendo a usarla sotto la doccia, anche distribuendone una certa quantità  sul panno viso-corpo in microfibra e poi applicandola sulla pelle e “lasciando in posa” per un po’.

Per l’igiene della casa invece ho scelto uno Sgrassante al limone e il Lisoformio sanificante naturale
Lo Sgrassante al limone assolve egregiamente le funzioni dei classici sgrassatori casa, con l’innegabile vantaggio di non contenere tutte le sostanze chimiche artificiali di questi ultimi.
Lo utilizzo soprattutto in cucina sul piano cottura, ma non disdegno le piastrelle e le ante dei mobili, soprattutto in corrispondenza dei fornelli (io sporco tanto, pardon).

Ha un buon potere lavante sulle superfici, anche se (ma forse sono un po’ perfezionista io…) dopo il risciacquo ci metto un po’ a togliere le striature dall’acciaio (a me piace bello lucido), il che indica che va sciacquato bene.
Va agitato bene prima dell’uso e la profumazione che si avverte è dovuta all’olio essenziale di limone. Io personalmente la trovo un po’ troppo forte e persistente ma de gustibus…in ogni caso sappiamo che l’odore che stiamo inalando è di origine naturale e non fa male alla nostra salute.
Come vi consiglierei per qualunque detergente sgrassatore, lasciamolo agire sulla superficie per qualche secondo (una trentina almeno) prima di risciacquare.
Il Lisoformio sanificante è stato il primo prodotto che ho scelto, avendo come già detto in principio, un tantino d’ansia per mio figlio (l’igiene prima di tutto!)
Si tratta di un detergente igienizzante naturale, adatto alle superfici che si usano di più e che più necessitano di essere sanificate.
Io sono particolarmente schifiltosa con certi ambienti, lo ammetto e questo a volte mi fa mal tollerare cose che per la gente comune sono se non normali, almeno tollerabili.
Sapete per esempio che se una persona estranea al mio nucleo familiare va in bagno a casa mia, appena esce di casa vado a disinfettare il bagno?
Chiunque  quindi sia ospite a casa mia, sa con certezza che il mio bagno non è solo pulito, ma assolutamente igienizzato. E appena se ne andrà, sarà sanificato di nuovo, scusatemi, ma sono maniaca… 😕
Il prodotto va spruzzato sulle superfici e lasciato in posa per un po’ affinchè agisca a fondo (io aspetto qualche minuto per “sterminare” qualunque genere di germi, batteri, funghi ecc...)
Lo si può usare anche diluito per le grandi superfici, versando mezzo bicchiere di prodotto in un secchio d’acqua.
Anche in questo caso parliamo di una miscela igienizzante di tensioattivi naturali , derivanti da olio d’oliva e oli vegetali in genere  con fragranze naturali.
Anche in questo caso, purtroppo la profumazione non è esattamente gradita al mio olfatto. Intendiamoci, non parliamo di cattivo in senso stretto, è solo una fragranza un po’ acre che non gradisco troppo a livello sensoriale, ma allo scopo di tener tutto pulito e igienizzato in modo naturale, possiamo anche fare un piccolo sacrificio…
In definitiva…
Se consiglio i prodotti?
Sì, direi proprio di sì. Sono naturali ma efficaci e il loro utilizzo è comunque gradevole, anche se bisogna un pochino abituarsi alle loro peculiarità (come la profumazione inusuale e il fatto che non facciano schiuma). Una volta presa la mano, vi renderete conto che ne vale decisamente la pena.
Vi lascio come di consueto i contatti dell’azienda, invitandovi a informarvi meglio (sul sito o via mail) su tutta la gamma dei prodotti per l’igiene personale e per la casa.

stampa la pagina

You Might Also Like

4 commenti

  1. Avevo letto questo post qualche mese fa, mi aveva molto incuriosita la mousse che va mescolata, sono ancora più tentata :-)

    RispondiElimina
  2. Anche io sono ansiosa sui residui chimici che ingeriamo o inaliamo a causa dei detergenti/detersivi, soprattutto per mio figlio che è piccolo, ti seguo spesso e apprezzo particolarmente questo suggerimento, grazie

    RispondiElimina
  3. Anch'io sono patita dell'igiene del bagno e anch'io come te vado a pulire il wc quando gli ospiti sono andati via.
    Farlo con un lisoformio naturale anzichè chimico, mi farebbe stare più tranquilla.

    RispondiElimina
  4. Io sto cercando di passare al bio e dintorni in tutti i prodotti che acquisto, dal cibo ai cosmetici e di recente anche al detersivo, cosa questa meno facile da attuare., quindi apprezzo il tuo suggerimento.

    RispondiElimina

Inviando il commento, accetti la POLITICA PER LA PRIVACY

Conformemente alla normativa attuale per la privacy (GDPR), ricordo che da parte dei visitatori è possibile tanto commentare scegliendo di usare un account sulla piattaforma google disponibile nel form, quanto scegliere di non lasciare alcun dato evidente utilizzando l'opzione ANONIMO o l'opzione URL/NOME nella quale si può anche indicare solo un nome (reale o di fantasia) senza indicare alcun URL
In nessun caso i dati dei visitatori saranno divulgati o venduti a terzi.

Follow me on Twitter

Like us on Facebook