Messa in piega fai-da-te Cap. II - Life Style '99

Messa in piega fai-da-te Cap. II

sabato, maggio 15, 2021

Nell’ultima puntata avevamo parlato della necessità di fare la messa in piega in casa e di alcuni strumenti utili allo scopo.

Dopo avervi presentato una spazzola termica per capelli medio-corti, oggi vi parlo di un’alternativa soft per sistemare i capelli con la vecchia collaudata tecnica dell’aria calda, che simula in sintesi il classico movimento di phon e spazzola.


Vi avevo già parlato di un prodotto del genere  di altra marca (la spazzola rotante Gama, l’ho adorata, ma ahimè si è rotta), l’avevo cercata pari pari online poi mi sono lasciata tentare da un modello simile di un’altra marca di cui ho discreta fiducia che ho trovato a un prezzo a dir poco conveniente, cioè Babyliss




Quali sono vantaggi e svantaggi della spazzola rotante Babyliss ad aria calda?

Cominciamo dai PRO:

Aspetto piacevole, forma allungata e design maneggevole per poter lavorare agevolmente le ciocche.

Chassis di colore nero con dettagli rosa metallizzato, completamente smontabile, quindi compatto da riporre dopo l’uso, facile da trasportare anche in caso di bagaglio a mano, perchè si ripone nella pratica pochette in dotazione.

Temperatura regolabile

Al contrario della mia spazzola precedente e di molte altre che ho valutato prima di acquistare, nella confezione troviamo diversi accessori (vedi foto allegata): 


1. la spazzola rotante grande (due velocità, due sensi di rotazione dx/sx) , 

2. una spazzola più piccola NON rotante

3. il classico becco per canalizzare l'aria (ricordiamoci che alla fine è un phon) 

4. un quarto misterioso accessorio che dovrebbe servire per l'effetto liscio perfetto.




Quanto ai CONTRO: 

Ecco, proprio l'ultimo accessorio io non riesco ad usarlo, ci ho provato e riprovato, ma proprio non riesco a farlo funzionare: non è maneggevole quanto gli altri accessori, forse non ne becco il verso giusto, ma non mi pare che lisci alcunché: un bel boh mi pare d’obbligo (ho letto recensioni sul web che esprimono la stessa perplessità).

La spazzola rotante ha un diametro piuttosto ampio: questo non è necessariamente un difetto, ma va bene solo se si hanno capelli medio-lunghi, mentre diventa più ostico lavorare le ciocche più corte; se posso esprimere un’opinione e dare un suggerimento alla casa produttrice, l'ideale sarebbe stato che anche la spazzola più piccola avesse la funzione rotante, di modo da poterla usare sia tal quale che in rotazione. 


messa in piega fai-da-te spazzola rotante babyliss


In ogni caso, nonostante le piccole pecche appena esposte, lo ritengo un ottimo prodotto, perché quando si prende la mano (e non ci vuole molto)  la spazzola rotante fa obiettivamente un ottimo lavoro. 


É, come dicevo, essenzialmente un phon, quindi lo si può usare anche come tale, se non avete troppi capelli (io per esempio che ne ho tanti, devo prima asciugare le chiome con un phon tradizionale più potente e poi lavorare le singole ciocche lasciate ancora umide). Non è troppo rumoroso, anche perché non è appunto troppo potente. 


La spazzola più piccola è progettata per la definizione delle ciocche, quindi per perfezionare la piega, ma io la uso in particolare per asciugare alla perfezione i capelli del mio pargolo capellone, in particolare dietro la nuca, che resterebbero altrimenti sempre un po’ umidi, quindi lo consiglio anche per  asciugare e disciplinare i capelli dei bambini, riuscendo ad asciugare bene fino alla cute, senza scottarli.


La mia messa in piega preferita, ottenuta con l’impiego della spazzola rotante ad aria calda, è il liscio voluminoso leggermente spettinato: quindi stiro le ciocche una per una (ricordate che lavora efficacemente e facilmente sulle ciocche lunghe e folte), lasciando le punte all’insù: basta impostare la rotazione verso l’alto e partendo dalle ciocche più basse spostarsi fin su verso il centro della testa (più difficile a dirsi che a farsi, credetemi, spero si capisca meglio dalle immagini allegate).

E se non aveste più voglia di capelli stirati, ordinati e in piega impeccabile?

Allora passeremo al capitolo III della saga “Come pettinarsi quando non si può andare dal parrucchiere”, quando impareremo a modellare i capelli a onde morbide.


stampa la pagina

You Might Also Like

0 commenti

Inviando il commento, accetti la POLITICA PER LA PRIVACY

Per ricevere le notifiche di risposta al vostro commento, basta cliccare sulla spunta "Inviami notifiche"
Conformemente alla normativa attuale per la privacy (GDPR), ricordo che da parte dei visitatori è possibile tanto commentare scegliendo di usare un account sulla piattaforma google disponibile nel form, quanto scegliere di non lasciare alcun dato evidente utilizzando l'opzione ANONIMO oppure l'opzione URL/NOME nella quale si può indicare un nome (reale o di fantasia) anche senza indicare alcun URL
In nessun caso i dati dei visitatori saranno divulgati nè ceduti o venduti a terzi.

Follow me on Twitter

Like me on Facebook

google.com, pub-4122676032481593, DIRECT, f08c47fec0942fa0